Prezzi degli immobili: per Confindustria calo del 7%

Mercato Immobiliare

Dall’inizio del 2008 ai primi mesi del 2012, i prezzi degli immobili sono scesi di oltre il 10 % ad un tasso medio annuo del 2,7%, tuttavia, il rapporto tra i prezzi degli immobili e il reddito medio disponibile delle famiglie italiane è superiore del 9,2%, nel primo trimestre 2012, rispetto alla media di lungo periodo.

mercato-immobiliare-prezziA renderlo noto è uno studio sull’evoluzione del mercato immobiliare negli ultimi quattro anni diffuso dal Centro studi di Confindustria.

Secondo gli economisti della Confederazione di viale dell’Astronomia, perciò, i prezzi delle case dovrebbero diminuire nel prossimo anno del 7% per riequilibrare il rapporto con la capacità di spesa delle famiglie, misurata sul reddito disponibile.

Il Centro Studio, però, sottolinea che l’aggiustamento potrebbe essere “più prolungato e più profondo”. La motivazione è attribuibile alla crisi economica e alla conseguente caduta del reddito disponibile che obbliga le famiglie italiane a ridurre le spese e a rivedere i piani di investimento.

Molti italiani, pertanto, hanno rinunciato o rinviato l’acquisto della casa contribuendo alla riduzione del 19,6% delle compravendite immobiliari e all’allungamento dei tempi di vendita (8,2 mesi, uno in più di un anno fa).

Il Centro Studi di Confindustria sottolinea, infine, che in molti Paesi all’interno di Eurozona il divario tra costo dell’immobile e reddito famigliare è superiore a quello italiano. Il rapporto prezzo-reddito disponibile, infatti, è elevato in Spagna (+25,4%), nei Paesi Bassi (+36,6%) e in Francia (+34,3%).

Durante i periodi di recessione, però, non sono presenti molti investimenti sicuri dunque, per coloro che possiedono delle risorse economiche e sono in cerca della prima casa, fra comprare un alloggio con il mutuo e pagare un affitto potrebbe essere più conveniente la prima alternativa. Ovviamente la rata del mutuo deve essere in linea sia con il proprio reddito che con il proprio tenore di vita.

Lascia un commento