Rapporto FIAIP, la crisi c’è ma si spera nel 2013

Mercato Immobiliare

La Federazione Agenti  Immobiliari (Fiaip) ha pubblicato il Report Immobiliare Nazionale Urbano sull’andamento del mercato immobiliare nel 2012. I dati purtroppo non sono confortanti e la crisi, anche se in piccola parte, si ripercuote anche  sulla richiesta di mutui.

Secondo il report che ha preso in esame 16 città italiane, le compravendite di immobili residenziali sono diminuite del 17,22%, mentre i prezzi delle abitazioni sono crollati dell’11,98%.

FIAIP_Federazione_Agenti_ImmobiliariNonostante la crisi del mercato, però, i prezzi degli immobili continuano ad essere troppo alti rispetto ai valori di mercato. I proprietari-venditori infatti, sono rimasti ancorati ai valori immobiliari del 2007 che oggi non sono più realizzabili. Dal report emerge che sebbene una parte dei venditori si sia adeguato ai valori correnti riducendo la forbice tra il prezzo richiesto ed il prezzo offerto del 5% rispetto al 2011, una cospicua parte degli immobili posti sul mercato continuano ad avere richieste di prezzo troppo alte.

Ad un anno dall’introduzione dell’Imu le previsioni si sono avverate ed il mercato si sta contraendo. La pesante tassazione non è l’unica causa che incide sul mercato del mattone, infatti, l’incertezza della politica fiscale, la revisione degli estimi catastali e la preoccupazione che ulteriori inasprimenti di tassazione possano appesantire una situazione già insostenibile hanno generato un clima di sfiducia nel mercato.

In particolare, secondo il presidente del Centro studi Fiaip, Mario Condò de Satriano, le ragioni che hanno spinto il numero delle transazioni così in basso sono da ricercare nelle difficoltà di accesso al credito, nel calo della domanda interna, nella forte pressione fiscale, nella diminuzione di reddito e di conseguenza nella riduzione dei risparmi delle famiglie. Non bisogna dimenticare, però, che in questi cinque anni di crisi il settore immobiliare, rispetto ad altre forme di investimento, ha tenuto.

Cosa aspettarsi dal mercato immobiliare per il 2013?

La Federazione appare lievemente fiduciosa. Fiaip, infatti, auspica una lenta ripresa a partire dall’estate del 2013 a differenza delle previsioni di altri Osservatori che hanno spostato alla fine del nuovo anno la data del recupero del settore immobiliare.

Lascia un commento