Materiali riciclabili, corretta ubicazione dell’edificio e risparmio sulle bollette: ecco le nuove ville ecosostenibili

Ambiente

casa-vista-mare_s9Per chi è attento al territorio e all’ambiente circostante, comprare una casa al mare che rispetti questi principi oggi è diventato molto più semplice. Sì, perché la green building ha fatto passi da gigante e da prime sperimentazioni è passata all’applicazione praticamente in tutte le tipologie di abitazioni. Così attualmente si ha la possibilità di scegliere tra una vasta gamma la propria casa per le vacanze sul mare, coniugando il piacere di vivere sul litorale con quello di agire per il rispetto del territorio. Chi decide di scegliere una casa nelle Marche, per esempio, può trovare interi complessi edificati secondo le più stringenti normative in materia di ecosostenibilità. I principi ispiratori di queste costruzioni sono in primis il risparmio energetico e la salubrità dell’edificio.

Ciò implica, necessariamente, la scelta di materiali particolari, spesso recuperati dalle usanze del passato, come i mattoni di argilla o il legno, che hanno una grande capacità di assorbimento dell’umidità in eccesso e fungono anche da isolamento termico per le pareti, riducendo così le escursioni di temperatura all’interno delle abitazioni. Le case e le ville ecosostenibili mettono pertanto al bando tutti quei materiali dannosi per la salute come il piombo, il poliuretano e la formaldeide, veri e propri killer per l’ambiente. Importante poi, per una scelta green, anche la progettazione dell’edificio. Molti appartamenti in vendita oggi al mare seguono i criteri più moderni della bioedilizia anche nella struttura esterna: forme semplici e piuttosto compatte, finestre posizionate a sud per una illuminazione più efficace, minimizzazione degli spazi dedicati a corridoi e scale, diminuzione delle superfici rivolte a nord. Le più moderne case in vendita nelle Marche, inoltre, sono altamente flessibili, ovvero provviste di ambienti multifunzionali, con frequenti elementi divisori.

casa-vista-mare_s2Non meno importante, nelle ville ecosostenibili, è l’attenzione all’arredamento. Una casa per le vacanze nelle Marche sul mare si può dire veramente green se anche al suo interno fa uso di materiali non inquinanti e amici dell’ambiente, con limitazione nell’uso di colle e di vernici, e con una predilezione per il legno o per il cartone, materiale completamente riciclabile che sta entrando sempre più a pieno titolo nell’arredamento delle abitazioni eco-attente. Non a caso, infatti, negli ultimi anni sono molte le aziende che hanno iniziato a puntare su questo materiale per la realizzazione di complementi d’arredo, producendo delle vere e proprie opere d’arte. Sono molti gli appartamenti al mare nelle Marche che fanno ampio uso anche di altre materie riciclabili, a bassissimo impatto ambientale, magari di origine minerale o vegetale. Oggi è davvero possibile arredare con gusto la propria casa per le vacanze nelle Marche senza spendere eccessivamente e al contempo rispettando i principi della sostenibilità ambientale.

Le aziende si stanno attrezzando sempre più per non farsi trovare impreparati alla frontiera della nuova edilizia. E avere un appartamento green nelle Marche, così come in tutta Italia, conviene: un’abitazione ecosostenibile, infatti, a fronte di un investimento iniziale in media leggermente superiore alle case tradizionali, garantisce poi nel tempo una riduzione delle bollette di circa il 40%. Ciò si può ottenere in diversi modi. Un fattore che può incidere molto, ad esempio, può essere la produzione dell’energia in loco, ottenuta attraverso l’installazione di pannelli solari o sistemi geotermici. A ciò si possono associare la giusta scelta di impianti elettrici e di riscaldamento, con soluzioni che possono consentire di risparmiare anche sui costi di gestione. Da non sottovalutare anche l’ubicazione dell’edificio che, secondo il green building, è pensato per massimizzare i risultati energetici, diminuendo al contempo il dispendio.

Lascia un commento